Il Tripeptide P3 è in grado di riattivare il naturale processo di rigenerazione della pelle matura, stimolandone il processo di desquamazione e rigenerazione epidermica, attraverso un leggero peeling. E’ noto ormai che con l’avanzare dell’età questi processi rallentano con conseguente invecchiamento del tessuto cutaneo.
L’azione biomimetica del Tripeptide P3, è dovuta alla sua capacità di legarsi, in maniera selettiva, alle proteine deputate al legame tra i corneociti (cellule che compongono lo strato corneo della pelle, cioè la porzione più superficiale dell’epidermide). Grazie a questo legame, il Tripeptide P3 è in grado di interrompere il processo di coesione delle cellule e di accelerare il turnover cellulare.

Dal punto di vista cosmetico i risultati sono facilmente visibili. La pelle già dalle prime applicazioni risulta più idratata, luminosa e levigata ed estremamente liscia e soffice al tatto grazie alla sua azione esfoliante. L’azione del Tripeptide P3 aiuta inoltre a ridurre la pigmentazione irregolare del viso e a diminuire la profondità delle rughe.

Test in vivo hanno dimostrato che il Tripeptide P3:

aumenta l’idratazione
migliora la levigatezza e la luminosità della pelle grazie alla sua azione esfoliante;
riduce le microrughe e la pigmentazione irregolare
attiva la rigenerazione cellulare
All’interno della linea JoyDerm il Tripeptide P3 è contenuto nella Crema Idratante Intensiva JoyDerm e nella Crema Antirughe JoyDerm che favoriscono il ripristino della funzionalità cellulare contrastando l’invecchiamento cutaneo.

TORNA AL BLOG

Pin It on Pinterest

Share This